• facebook
  • twitter
  • instagram
Condividi su

Corsi rivolti alle scuole

la vela e la scuola
L'asd Centro velico 3v è un'associazione sportiva affiliata alla FIV (federazione Italiana Vela) e riconosciuta dal CONI dal 1972.

La sede dell'Asd Centro Velico 3v è ubicata sulle acque del Lago di Bracciano, a Trevignano Romano, a poco meno di 40 minuti da Roma. Grazie alle condizioni meteo solitamente favorevoli ed alle consuetudinarie brezze dominanti del Lago, il Centro Velico 3v svolge un'attività di scuola di Vela di iniziazione e di perfezionamento rivolta ai ragazzi ed ai bambini durante tutto l'anno. Il Centro Velico 3V propone, alle scuole interessate a progetti educativi su temi naturalistico-ambientali e naturalistico-sportivi, uno specifico progetto che ruota attorno alla pratica della vela non solo come attività sportiva, ma anche come opportunità di conoscenza e rispetto dell'ambiente edelle norme di sicurezza, che ha come principale obiettivo la creazione e lo sviluppo di una Cultura Nautica.

Il Centro Velico 3V è poi in grado, grazie alle numerose squadre agonistiche seguite dal circolo, di garantire continuità agli allievi che mostreranno maggiori inclinazioni per questo sport. La vela è uno sport legato all'ambiente con implicazioni multidisciplinari ad alto contenuto formativo per via dei molteplici elementi che entrano in gioco nella sua pratica: il vento, l'acqua, la barca, l'impegno fisico e mentale. Nelle sue forme più elevate lo sport della vela diventa un modello di vita.

Le scuole elementari e le scuole medie superiori di 1° grado accolgono i nostri ragazzi in un'età in cui hanno una naturale predisposizione alla scoperta, uno spontaneo entusiasmo verso le novità ed una incredibile capacità di apprendimento, tutti fattori che rendono facile l'approccio a questo fantastico sport.

Per i ragazzi più grandi alle prime classi del Liceo, il Centro Velico 3V ha studiato uno specifico percorso di apprendimento di 5 giorni che inizia con un laboratorio tra acqua e terra in cui la classe si incontra per conoscersi, per formare il gruppo e costruire i legami che aiuteranno ad apprendere.

La navigazione a vela, il significato di equipaggio, il senso della squadra e la solidarietà in acqua, sono l'inizio di un percorso, fatto di ascolto, di confronto, di consapevolezza e di amicizia. Per 5 giorni gli studenti condivideranno le avventure e le ansie del vivere insieme giorno e notte.

La vela è uno sport completo, a contatto con la natura, nel più grande rispetto per l'ambiente, uno sport di grandi valori e di spazi immensi, una disciplina con straordinarie capacità educative e formative del fisico e della mente, che ben si affiancano a molte discipline scolastiche di storia, di scienza e di tecnica.

Navigare stimola l'apprendimento nell'ambito della: consapevolezza degli spazi, senso dell' orientamento, senso dell'equilibrio.

· consapevolezza degli spazi: quando già da bambini si impara a manovrare una barca in spazi ristretti, a compiere manovre, ad evitare collisioni, ad infilarsi tra una barca e l'altra sulla linea di partenza,

· senso dell' orientamento: quando si deve comprendere da che parte spira il vento ed il verso dell'onda su strade invisibili che portano alla boa,

· senso dell'equilibrio: durante le manovre o per ottenere il miglior assetto in velocità.

la pratica della vela contribuisce alla sviluppo del carattere in termini di pazienza, senso di responsabilità, tenacia, capacità di osservazione, fiducia in se stessi, coraggio.

· Pazienza: di attendere il vento o delle condizioni meteo,

· senso di responsabilità: chi prende il timone è responsabile per l'imbarcazione che conduce, per l'equipaggio che guida, per se stessi.

· tenacia: di non mollare anche quando fa freddo o ci si bagna, quando si prova e si riprova la stessa manovra per imparare a farla in ogni condizione sempre nel modo migliore,

· capacità di osservazione: delle condizioni del vento, di quello che fanno gli altri,

· fiducia in se stessi: nell'applicare in navigazione ed in autonomia le indicazioni ricevute dagli istruttori, scegliendo, tra le tante possibili, la soluzione migliore.

· Il coraggio: affrontare le proprie paure di una scuffia (rovesciarsi con la barca) o del vento forte.

Questo nostro/vostro progetto, si potrà plasmare a seconda delle età degli allievi e delle tempistiche stabilite, secondo le specifiche esigenze sempre con l'affiancamento ed il coordinamento dei nostri istruttori che da sempre collaborano con il circolo e che seguono i ragazzi delle squadre agonistiche e con la supervisione di tutto il direttivo del CV3V.

Vi lasciamo con uno dei tanti motti che da sempre accompagnano la vita dei marinai e che a noi piace ricordare: "non esiste buon vento per il marinaio che non sa dove andare".

Chiamaci al numero +39 339 6030963 Scrivici Stampa la paginaStampa la pagina